INTERVISTA A JONATHAN ROSENBAUM
di Alessandro Stellino
Intervista esclusiva al critico e saggista americano Jonathan Rosenbaum, uno degli interlocutori più acuti e vivaci del cinema della contemporaneità, di cui traduciamo per la prima volta tre testi fondamentali.
L'OPPRESSIONE DELL'INTRATTENIMENTO
di Jonathan Rosenbaum
Definiamo l'intrattenimento in base a ciò che esso non è. L'intrattenimento non è arte. L'intrattenimento non è religione. L'intrattenimento non è filosofia. L'intrattenimento non è politica. Ma allora cosa?
IN DIFESA DEI NON-CAPOLAVORI
di Jonathan Rosenbaum
Chi vuole “rimpiazzare” vecchi capolavori con nuovi è destinato a rimanere frustrato, perché i film che oggi contano sono altrettanto incategorizzabili di quelli degli anni '60 al momento della loro uscita.
DOVERE E PIACERE NELLA CASA DELLA FINZIONE. SU RIVETTE
di Jonathan Rosenbaum
Come un maestro del free jazz, il regista di Out 1, Spectre e Céline et Julie vont en bateau scoperchia un vaso di possibilità inesplorate, tenendo lo spettatore in equilibrio precario sulla corda tesa, senza rete di protezione.