ANGRY AMERICANS
di Jason Anderson
Una nuova generazione di registi indipendenti sta marcando una presa di distanza netta con le produzioni patinate e accomodanti del Sundance. Ecco gli arrabbiati del cinema americano.
DICHIARAZIONE DI INDIPENDENZA
di Joel Potrykus & Alex Ross Perry
Conversazione tra due registi emergenti del panorama indipendente americano, lanciati dal Festival di Locarno. Autori che, con le loro opere dai budget ridotti, stanno dando una scossa a un sistema moribondo.
SUL FORMATO, O DEL CORPO UMANO NEL CINEMA
di Mary Ann Doane
Se il XX secolo è stato l'era dello schermo cinematografico, oggi il proliferare di “piccoli schermi” ha cambiato il rapporto con le immagini. Qual è il ruolo della “dimensione” nei media contemporanei?
LA RICERCA DELLA FELICITÀ. CONVERSAZIONE CON PETER VON BAGH
di Boris Nelepo, CLF
A poche settimane dalla scomparsa, un'intervista per ricordare Peter von Bagh (1943-2014). Critico, storico, regista, direttore di festival: il più autentico “benjaminiano” del cinema moderno.
CABRA MARCADO PARA MORRER (1984)
di Eduardo Coutinho
Un ricordo del cineasta brasiliano scomparso in tragiche circostanze lo scorso febbraio: sceneggiatore di successo e maestro del cinema documentario, in Italia non ha mai ottenuto la meritata attenzione.
INEXTINGUISHABLE FIRE (1969)
di Harun Farocki
Due film per ricordare il cineasta tedesco scomparso a luglio. Il primo è un atto di accusa, austero e risoluto, nei confronti degli stabilimenti americani che producono il Napalm utilizzato in guerra.
THE INTERVIEW (1996)
di Harun Farocki
In uno dei suoi ultimi film, il regista tedesco indaga con occhio lucidamente clinico il fenomeno del marketing della personalità: l'ambigua necessità di farsi promotori di se stessi che contrassegna i nostri tempi.