LA FORESTA DELLA MEMORIA. IL CINEMA DI LAV DIAZ E PEDRO COSTA
di Francesco Boille
From What Is Before e Cavalo Dinheiro: due opere lucide e potenti sulle ferite mai rimarginate di un passato coloniale e sul futuro di un cinema che non può fare a meno di guardarsi indietro.
FESSURE NEL TEMPO
di Marco Grosoli
Lo sforzo titanico di Diaz è quello di usare il digitale senza farsene usare, per recuperare qualcosa di molto antico e preziosamente persistente: la relazione tra l'uomo e l'ambiente che lo circonda.
OGNI INQUADRATURA DIMENTICA LA PRECEDENTE
di Tommaso Isabella
Come posseduto da forze magnetiche e oscure, Cavalo Dinheiro di Pedro Costa è una séance cinematografica che sconfina nella negromanzia, nel procedere ripetitivo e inesorabile di un rituale.
PRIMA DEL DILUVIO
di Giampiero Raganelli
In un'intervista esclusiva, il regista filippino illustra le motivazioni alla base di From What Is Before, e il legame tra la disponibilità nei confronti della fede e la vulnerabilità indotta dalle superstizioni.
SOPRAVVIVERE FINO AL PROSSIMO FILM
di Pedro Costa
Parole dalla fine del cinema. Il cineasta portoghese racconta la passione degli esordi e la disillusione nei confronti dell'industria, il passaggio al digitale e l'ostinazione di tutto ciò che non vuole morire.