STATIONS OF LIGHT
di Tommaso Isabella
Conversazione con Gibson e Recoder, il cui lavoro procede tra decostruzione e fantasmagoria, piacere visivo e riflessività, tra la fisicità artigianale di una camera oscura e la sovraesposizione concettuale del white cube.
NECROLOGY (1970)
di Standish Lawder
L'opera più celebre del regista americano recentemente scomparso. Pioniere del cinema strutturalista, maestro di rigore formale e acume compositivo, non privo di una sottile e macabra vena ironica.
SCREENING ROOM #1: STAN BRAKHAGE
di Robert Gardner
In occasione della scomparsa di Robert Gardner, regista e antropologo, pubblichiamo quattro puntate del suo memorabile programma televisivo dedicato al cinema sperimentale e ai suoi autori.
SCREENING ROOM #2: MICHAEL SNOW
di Robert Gardner
Eclettico canadese dal multiforme talento, ha firmato alcuni tra i film più celebri del cinema sperimentale di sempre. Wavelenght e La Région Centrale le pietre miliari di una filmografia unica e imprescindibile.
SCREENING ROOM #3: PETER HUTTON
di Robert Gardner
Studioso di belle arti a San Francisco, dopo 40 anni passati in mare a bordo di battelli mercantili, Peter Hutton si è affermato come regista poetico e contemplativo di paesaggi urbani e naturali.
SCREENING ROOM #4: YVONNE RAINER
di Robert Gardner
Ballerina, coreografa e regista, Yvonne Rainer è stata una sperimentatrice in tante discipline diverse, la cui portata espressiva ha progressivamente condotto ai minimi termini. Verso la purificazione del senso.