IL REALISMO SIMBOLICO DI ŠTEFAN UHER
di Claudio Di Minno
I 4 film più celebri del cineasta slovacco Štefan Uher che, con Il sole nella rete, nel 1962 inaugurò la straordinaria stagione della Nová vlna. Un'eclisse solare restituisce nuova luce a tutto il cinema dell'est Europa.
L'UTOPIA TECNOLOGICA AI TEMPI DELLA COMPETIZIONE SPAZIALE
di Lorenzo Pedrazzi
Ikarie XB-1 di Jindřich Polák, l’unico esempio di film di fantascienza cecoslovacco ad alto budget e con intenti seri. Un'opera pionieristica che ha influenzato tanti, da Bava a Ridley Scott e Stanley Kubrick.
PER SEMPRE LASSÙ. HAROLD LLOYD E SAFETY LAST!
di Gabriele Gimmelli
Tra i comici del muti, Harold Lloyd è stato quello che ha incontrato maggiori difficoltà nel trovare la propria consacrazione presso la critica specializzata. Ora Criterion lo include nel proprio "canone".
IL PADRE DEGLI INDIPENDENTI
di Marco Mastino
Esce anche in Italia il capolavoro di Morris Enegel: Il piccolo fuggitivo è il film che, sulla scorta del neorealismo italiano, nel 1953 anticipa le nouvelle vague di tutto il mondo, John Cassavetes e il New American Cinema.