NOTE SULLA TEORIA DEGLI AUTORI NEL 1962
di Andrew Sarris
Sarris propone la sua concezione della Politique des auteurs, senza schematismi o dogmi. Tecnica, stile personale, significato interiore: i presupposti che distinguono un regista da un simil-scimpanzè alla macchina da presa.
IL REGISTA, NEL SUO REGNO, NON DETTA LEGGE
di Andrew Sarris
Di cosa parliamo quando parliamo di "Autore"? Una disamina accurata e puntuale della questione autoriale in ambito cinematografico, essenziale in un tempo in cui l'arte è minacciata dalla tendenza imperante all'impersonalità.
10 REGISTI
di Andrew Sarris
Un estratto dall'opera più celebre di Sarris, The American Cinema. Perentori come epitaffi, i giudizi del grande critico americano restano a tutt'oggi la massima espressione della teoria degli autori applicata al cinema statunitense .
DIARIO DI UNO SCHIZOCRITICO
di Andrew Sarris
Da Allan Dwan a Catherine Deneuve. Attraverso un serrato auto-interrogatorio, un grande critico accompagna i lettori-spettatori in un viaggio personalissimo (e assai divertente) fra le proprie idiosincrasie cinefile.