CINEFILIA: ECCESSO DELLA VISIONE
di Nico Baumbach
Breve storia della cinefilia: dalle pratiche di opposizione dei giovani turchi schierati contro il "cinéma de papa" alla "politique de l'amateur". Rituali, linguaggio e diffusione della critica ai tempi di Internet.
LE PROIEZIONI SPIRITICHE DI GUY MADDIN
di Francesca Veneziano
A metà tra cinema e arte performativa, una serie di undici cortometraggi commissionati dal Toronto Film Festival al visionario regista canadese: ognuno è tratto da un film “altro”, mai realizzato, perduto oppure incompiuto.
ASHES (2012)
di Apichatpong Weerasethakul
Dalla collaborazione tra il regista filippino e MUBI è nato un corto, girato con la Lomokino, definita da alcuni la "macchina del tempo". Le nuove frontiere del cinema low cost passano per il recupero dell'analogico.
10 ANNI DI DOCUMENTARIO ITALIANO: MERCATO, ISTITUZIONI E TECNOLOGIE
di Luca Mosso
In occasione della retrospettiva dedicata dalla Mostra del Cinema Nuovo di Pesaro al documentario sociale italiano, un saggio che analizza a fondo le pratiche di un cinema vitale ma relegato ai margini dell'industria nazionale.
NON NON NON - LA LUCE OSCURA DEL CONTEMPORANEO
di Tommaso Isabella
All'Hangar Bicocca di Milano, una retrospettiva dedicata alle installazioni di Yervant Gianikian e Angela Ricci Lucchi, collezionisti d'archivi e analisti d'immagini, che danno un senso alla parola contemporaneo.
L'IMMAGINARIO ALPINO TRA SEGANTINI E DUBAI: INCONTRO CON ARMIN LINKE
di Jan Mozetič
Nel corso del FilmForum di Gorizia abbiamo incontrato il fotografo e filmmaker italo/tedesco per parlare delle mutazioni infrastrutturali del paesaggio e di un cinema capace di valicare le frontiere della visione.
DIAZ: CINEMA DA DENUNCIA
di Matteo Pollone
Per molti, il film di Vicari sarebbe espressione di un cinema in grado di coniugare impegno politico e approccio spettacolare, ma dietro l'indubbia perizia ci sono cinismo e superficialità, stereotipi e una visione manichea della realtà.
ITALIA: ESORDI CON LA BARBA BIANCA, INVISIBILITÀ EUROPEA
di Dario Zonta
Nelle ultime due edizioni dei David di Donatello i vincitori nella categoria dei registi esordienti sono stati Papaleo e Bruni. Il cinema italiano premiato in casa e all'estero (si veda il caso Taviani) è un cinema di vecchi per i vecchi?
GLI INCIPIT SONO INUTILI: CONVERSAZIONE CON ZULAWSKI
di The Ferroni Brigade
La prima retrospettiva americana dedicata a Andrzej Zulawski offre l’occasione di incontrare un autore dalla visione radicale. Per parlare di regime, censura, religione, isteria e, naturalmente, passione per il cinema.
TV: IL TRAMONTO DELLA GOLDEN AGE
di Andrea Fornasiero
Bando all'ottimismo: i giorni migliori sono alle nostre spalle e il tramonto cala rapidamente. I sintomi della malattia sono numerosi ed è, ovviamente e prima di tutto, una questione di ascolti e dunque di soldi.