IL DOLORE DEGLI ALTRI
di Daniela Persico
Sulla superficie dell'indentità si spinge il nuovo film del regista greco Yorgo Lanthimos. Alps, presentato in Concorso, mostra l'alienazione di una società in cui la vita è ridotta a continua performance.
PORNOGRAFIA, DEI SENTIMENTI
di Alessandro Stellino
L'ossessione sessuale come cupio dissolvi e specchio deformante di una società alienata. Il nuovo film di Steve McQueen divide la critica a Venezia. Che la critica sia stata troppo affrettata nel coronare di allori il regista di Hunger?
FRONTIERE DELLA DESOLAZIONE
di Francesco Boille
Un été brulant, il nuovo film di Philippe Garrel, è un'indagine personale sull'amicizia e il lutto, sulla decadenza di un Paese (il nostro). Una riflessione sul cinema (il suo, e non solo) e un omaggio al Disprezzo.
VISIONI DELL'INCONSCIO TECNOLOGICO
di Tommaso Isabella
Meteor e Shock Head Soul: tecniche e registri molto diversi per affrontare il complesso rapporto tra immaginario e tecnologie, tra visioni cosmiche e oscuri interni familiari, fiabe da incubo e follie celestiali.
LA FOLLIA CORRE SUL FIUME
di Giampiero Raganelli
Il nuovo film di Chantal Akerman, La folie Almayer, segna una fase di transizione per la regista belga, in cui il minimalismo cede il passo a un film tellurico, in cui si sprigionano tutte le energie finora immagazzinate.
ETNOGRAFIA DELLO SGUARDO
di Pasquale Cicchetti
In concorso a Orizzonti, il trittico di Michael Glaswogger sul tema della prostituzione, girato in Thailandia, Bangladesh e Messico. Più che una ricognizione del degrado umano, una liturgia profana.
RACCONTO DEI TRISTI TROPICI
di Roberto Manassero
Sorprende O le Tulafale, dell’esordiente samoano Tusi Tamasese, presentato in Orizzonti. Attraversato da un’iconografia nota e senza tempo, è una finzione nella finzione, la storia di un dislocamento temporale e spaziale.
NICK RAY: BIGGER THAN CINEMA
di Gabriele Gimmelli
We Can't Go Home Again, il film testamento di Nicholas Ray. Un'opera radicale che racchiude in sé il documentario e la finzione, la memoria del Classico e l’inquietudine del Moderno, la tradizione e la sperimentazione.
ANNA: NOTE SU 11 ORE DI VIDEO
di Alberto Grifi
In occasione della proiezione integrale di Anna di Alberto Grifi e Massimo Sarchielli all'interno della retrospettiva Orizzonti 1960-1978, riproponiamo una rara intervista a Grifi sulla lavorazione del film.
CHEERLEADER'S PARTY MASSACRE Venezia 68. sulle pagine dei principali quotidiani italiani (3° parte)
di Alessandro Stellino
Un solo sguardo, una sola voce. Ecco come la stampa italiana racconta la 68esima edizione della Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica. Provocatorio resoconto a puntate.